Biografia

Quando Lady Gaga era una bambina, cantava con il suo registratore di plastica a cassette le canzoni di Michael Jackson e Cyndi Lauper e volteggiava in aria tra le braccia di papà al suono dei Rolling Stones e dei Beatles.

La precoce bambina danzava fantasticando intorno ai tavoli nei ristoranti dell’Upper West Side usando i filoni di pane come bacchette. Inoltre, la piccola Stefani Germanotta, sempre attenta allo stile, non poteva accogliere una nuova babysitter senza indossare il suo vestitino migliore.

Non è sorprendente che questa bambina, nata e cresciuta in una buona famiglia italiana di New York, si sia trasformata nell’eccentrica e talentuosa cantautrice con uno spiccato gusto per la teatralità: Lady Gaga.

“Sono sempre stata un’artista.”, dice Lady GaGa, 23 anni, che si è fatta un nome nella scena dei club del Lower East Side con la contagiosa canzone pop-dance “Beautiful Dirty Rich” e grazie alle selvagge, teatrali e spesso pungenti performance di “shock-art”.

“Ho sempre amato rock, pop e teatro. Quando ho scoperto i Queen e David Bowie ho finalmente capito che potevo fare tutte e tre le cose insieme”, ha detto Lady Gaga, che per il suo di nome si è ispirata a “Radio Gaga” dei Queen e, per lo stile, ha scelto Peggy Bundy e Donatella Versace come icone della moda. “Guardo questi artisti come icone a cui ispirarmi. Non si tratta solo di musica. Si tratta di performance, atteggiamento, aspetto, questo è tutto. Questo è il modo in cui vivo da artista e questo è quello che voglio ottenere. ”

Lady Gaga può sembrare snob, ma considerando la caratura dell’artista possiamo capire che non è tutta apparenza. Lei è la ragazza che a 4 anni ha imparato a suonare il pianoforte “a orecchio”. A 13 anni aveva scritto la sua prima ballata per pianoforte.

Al liceo veniva presa in giro dai suoi compagni di classe per il suo stile bizzarro ed eccentrico alla Sacred Heart School (scuola privata frequentata da Nicky e Paris Hilton a Manhattan). A 17 anni era tra i 20 ragazzi e ragazze che hanno avuto l’onore di essere ammessi alla Tisch School of the Arts della New York University.

Compiuto il suo 20° compleanno ha scritto canzoni per altri artisti, come le Pussycat Dolls, (e le chiesero anche di scrivere per una serie di artisti della Interscope) e, prima che uscisse il suo primo album, Lady Gaga aveva già capito quale strada percorrere per raggiungere il successo.

“Il mio obiettivo come artista è lanciare un disco pop nella maniera più interessante possibile,” dice Lady Gaga, che ha scritto tutti i testi, ha composto tutte le melodie e ha suonato la maggior parte delle sue canzoni in The Fame (Streamline/KonLive/Cherrytree/Interscope). “Voglio che le persone abbiano qualcosa di più di una canzone pop, che si sentano parte di un mondo veramente cool”.

In “The Fame”, Lady Gaga ha mischiato un po’ di dance-pop, electro-pop e rock con un tocco di disco e di burlesque e ha generosamente versato il tutto nei bicchieri da martini del mondo in tero, per ubriacarli del suo carisma. “The Fame parla di come tutti possono sentirsi famosi”, spiega Lady Gaga. “La cultura pop è arte. Crea una sorta di una fama condivisibile. Vorrei invitare tutti voi a far parte di questo mondo per provare lo stile di vita pop”.

Lady Gaga, con un luccichio negli occhi, confessa i suoi progetti: “Ora sto solo cercando di cambiare il mondo.” Così l’artista più eccentrica del panorama pop internazionale presenta il suo nuovo album “Born this way”.

Diamo inizio alla rivoluzione!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...